Donazioni

Il già sostanzioso materiale riguardante Mattia Battistini custodito dal Comune di Contigliano, ha ricevuto un notevole incremento grazie alla generosa donazione effettuata da Luciano Pituello.

Il già sostanzioso materiale riguardante Mattia Battistini custodito dal Comune di Contigliano, ha ricevuto un notevole incremento grazie alla generosa donazione effettuata da Luciano Pituello.
Attraverso la sua Associazione “Museo Enrico Caruso – Centro Studi Carusiani di Milano”, Pituello ha dedicato tutta la vita a collezionare cimeli e incisioni originali, decidendo con grande generosità di destinare la maggior parte del materiale raccolto, riguardante Mattia Battistini, al Comune di Contigliano, a sostegno di un ambizioso progetto dedicato al celebre baritono, attualmente in fase di realizzazione.
La donazione, presentata con una cerimonia tenutasi presso Villa Battistini il 16 marzo 2024, comprende una rara e preziosa raccolta di settanta dischi originali, con incisioni musicali datate tra il 1902 e il 1924, sei fotografie del baritono di vari formati (tra cui quella del suo storico debutto teatrale avvenuto l’11 dicembre 1878 al Teatro Argentina di Roma ne “La favorita” di G. Donizetti), due libretti operistici risalenti rispettivamente al 1861 e al 1888-1889, e un gran numero di cartelle contenenti articoli in copia fotostatica dei periodici “Il Trovatore” e “Gazzetta dei Teatri”, relativi agli anni 1878-1924, di assoluta importanza per la ricostruzione dell’attività operistica del cantante.
Nella medesima occasione, l’Associazione “Amici di Rieti” ha contribuito con un ulteriore e prezioso dono al Comune di Contigliano, consistente in una fotografia del 1902 con il baritono a figura intera e in un ritratto ovale a mezzo busto (olio su carta), forse realizzato dal celebre pittore Antonino Calcagnadoro, che presumibilmente ritrae Mattia Battistini.


Foto 30 - Disco con incisione del brano “Perché tremar” dell’opera “Zampa” di F. Hérold, Milano 1906 (Comune di Contigliano, Donazione Pituello - Dischi, C01 - 07)

Donations

The already substantial material concerning Mattia Battistini kept by the Municipality of Contigliano, has received a significant increase thanks to the generous donation made by Luciano Pituello.
Through his Association “Museo Enrico Caruso – Centro Studi Carusiani di Milano”, Pituello has dedicated his life to collecting original memorabilia and engravings, deciding with great generosity to allocate most of the material collected concerning Mattia Battistini, to the Municipality of Contigliano, in support of an ambitious project dedicated to the famous baritone, currently under construction.
The donation, presented at a ceremony held at Villa Battistini on 16th March 2024, includes a rare and precious collection of seventy original discs, with musical recordings dated between 1902 and 1924, six photographs of the baritone of various formats (including that of his historic theatrical debut on 11th December 1878 at the Teatro Argentina in Rome in “La Favorita” by G. Donizetti), two opera librettos dating 1861 and 1888-1889, and a large number of folders containing articles in photostatic copy of the periodicals “Il Trovatore” and “Gazzetta dei Teatri”, relating to the years 1878-1924, of absolute importance for the reconstruction of the singer’s opera activity.
On the same occasion, the “Amici di Rieti” Association contributed a further and precious gift to the Municipality of Contigliano, consisting of a photograph of 1902 with the full-length baritone and an oval portrait in half bust (oil on paper) perhaps made by the famous painter A. Calcagnadoro, who presumably portrays Mattia Battistini


Photo 30 - Disc with recording of the song "Perché tremar" of “Zampa" by F. Hérold, Milan 1906 (Municipality of Contigliano, Donation Pituello - Discs, C01 - 07)

Pagina aggiornata il 06/05/2024

Skip to content